Archivi categoria: LaRecherche.it

“Notizie da Patmos” – Poesia della settimana sul sito “LaRecherche.it”

La Redazione del sito “LaRecherche.it” ospita una selezione di poesie tratte dalla mia ultima raccolta “Notizie da Patmos” edita da “La Vita Felice” (2019).

Ringrazio di cuore Roberto Maggiani e Giuliano Brenna per l’attenzione e per la scelta dei testi.

Buona lettura su “LaRecherche.it”

Screenshot dal sito “LaRecherche.it”

Siti per l’acquisto

Recensioni al libro

Lascia un commento

Archiviato in Fabrizio Bregoli, La Vita Felice, LaRecherche.it, Notizie da Patmos, Poesia, poetry

Complementi di Fisica

Poesia tratta dalla raccolta “Il senso della neve” (puntoacapo, 2016) e inclusa nel nuovo e-book n.239 “Arte e scienza: quale rapporto?” della collana “Libri Liberi” del sito LaRecherche.it.

L’e-book è liberamente accessibile al link sotto indicato:

ARTE E SCIENZA: QUALE RAPPORTO?
[ L’arte della scienza, la scienza dell’arte ]

a cura di Giuliano Brenna e Roberto Maggiani.

Lettura consigliata a chiunque si voglia interrogare sulle possibilità di un dialogo e di un incontro fra arte e scienza.

Lascia un commento

Archiviato in Fabrizio Bregoli, Il senso della neve, LaRecherche.it, letteratura, Poesia, poetry, puntoacapo, Roberto Maggiani, Uncategorized

Arte e Scienza: quale rapporto?

Finalmente disponibile il nuovo e-book n.239 della collana “Libri Liberi” del sito LaRecherche.it, dal titolo:

ARTE E SCIENZA: QUALE RAPPORTO?
[ L’arte della scienza, la scienza dell’arte ]

a cura di Giuliano Brenna e Roberto Maggiani.

Lettura consigliata a chiunque si voglia interrogare sulle possibilità di un dialogo e di un incontro fra arte e scienza.

Immagine tratta dal sito “Larecherche.it”
https://www.larecherche.it/librolibero_ebook.asp?Id=245

L’antologia può essere scaricata gratuitamente a questo link:

https://www.larecherche.it/librolibero_ebook.asp?Id=245http://www.ebook-larecherche.it/ebook.asp?Id=245

in formato pdf, epub e Kindle ed è inoltre in vendita in formato cartaceo (nelle due versioni bianco e nero / colori) su Amazon.

Gli autori inclusi nell’antologia:

Agostina Spagnuolo | Aldo Roda | Alessandra Magoga | Anna Maria Gargiulo | Annamaria Ferramosca | Annamaria Vanalesti | Antonio Spagnuolo | Brunello Gentile | Carmen De Stasio | Claudio Damiani | Corrado Calabrò | Davide Morelli | Denise Grasselli | Eliana Bassetti | Eliana Farotto | Enea Roversi | Enrico Meloni | Enzo Rega | Fabrizio Bregoli | Fernando Della Posta | Franca Colozzo | Francesco Bianconi | Francesca Farina | Francesco Rossi | Franco Buffoni | Gaetano Lo Castro | Giacomo Leronni | Giorgia Pellorca | Giovanna Iorio | Giulia Bellucci | Giuliano Brenna | Gualberto Alvino | Guglielmo Peralta | Irene Grandi | Irene Sabetta | Ivano Mugnaini | Laura Costantini | Loretta Salvatore | Luca Ariano | Lucianna Argentino | Luciano Nanni | Lucio Janniello | Luigi Cannillo | Manuel Paolino | Marcel Proust | Marcello Colozzo | Marco Furia | Maria Angeles Lonardi | Maria Grazia Maiorino | Maria Luperini | Maria Musik | Mariagrazia Dessi | Mariella Bettarini | Michele De Luca | Nicola Romano | Ornella Mamone Capria | Oronzo Liuzzi | Paolo Maggiani | Paolo Polvani | Pietro Rainero | Rita Stanzione | Roberto Maggiani | Roberto Mosi | Salvatore Solinas | Serena Rossi | Sergio Gallo | Silvia Favaretto | Simone Carunchio | Ugo Berardi | Valentina Ciurleo | Valentino Zeichen | Walter Mereu

Buona lettura!

Lascia un commento

Archiviato in antologia, Fabrizio Bregoli, LaRecherche.it, letteratura, Poesia

Recensione a “Exit in Fiamme” di Luigi Balocchi – sul sito La Recherche

Recensione del venerdì sul sito La Recherche:

Di seguito riportiamo alcuni stralci:

“Exit in Fiamme”, il nuovo romanzo di Luigi Balocchi, è ambientato in una Milano di un imprecisato futuro, dominata dalle holding finanziarie che si servono della tecnologia per asservire e anestetizzare la coscienza civile, la capacità di discernimento delle persone (o ciò che ne resta), il tutto per un unico scopo, il più antico di tutti: fare profitto […]

La città ha assunto la forma di una selva urbana dominata dall’abuso, dall’immondizia, dalla violenza gratuita, dalla prepotenza di tutti su tutti, dal ricorso al suicidio come unica via di fuga; interi palazzi prima e interi quartieri poi, perfino le persone prendono misteriosamente fuoco, per autocombustione: il tutto a rappresentare simbolicamente il sopraggiungere della fine dei tempi, in un rogo finale che possa distruggere e al tempo stesso redimere, sterminandola, un’umanità incapace di un rapporto che non sia predatorio nei confronti della natura, della propria civiltà. […]

Balocchi sceglie un linguaggio di rottura, anti-convenzionale che è un pastiche di termini colloquiali, lombardismi, dialetto, gergo tecnologico, non-sense e calembour, calco biblico-profetico, slogan, linguaggi software, grammelot, il tutto combinato in una miscela linguistica davvero esplosiva, vivace, tutta sua. […] È uno stile che risente molto anche della sua pratica, non occasionale, della poesia: in certo periodare breve o brevissimo, prevalentemente paratattico, addirittura con proposizioni nominali, nel controllo del ritmo, nel ricorso alle immagini con funzione di simbolo o allegoria, c’è tutta la formazione (e la personalità) del poeta che dà valore e ricchezza alla sua scrittura. […]

Più che un romanzo distopico, come qualcuno lo ha definito, è un romanzo umanista in senso lato, ecologista in senso proprio, perché ci invita a recuperare il valore dell’equilibrio uomo-natura-mondo, che è alla base di ogni società giusta, democratica nell’accezione autentica del termine: insomma, la società in cui si spererebbe di poter vivere.

La recensione integrale può essere letta su:

Exit in fiamme è disponibile in libreria e sui seguenti store on-line…

https://www.amazon.it/Exit-fiamme-Luigi-Baloc…/…/ref=sr_1_1…

https://www.libreriauniversitaria.it/exit-f…/…/9788831924542

https://www.unilibro.it/…/balo…/exit-in-fiamme/9788831924542

Foto pubblicata dall’autore sulla pagina FB

Da “Exit in Fiamme” (tratto dalla pagina Facebook omonima)

..I laghi a monte sono asciutti; i fiumi della pianura intorno, ridotti a paludi di marci relitti. Perché il lupo è tornato nei nostri boschi? Ci si può dissetare anche col sangue, spero per lui. Con la gola riarsa, scendo di corsa in metrò. Mi fermo impietrito. Il fresco che mi dà un cicin di sollievo si mischia ai rutti scimmieschi di un’orda che tenta l’assalto ai tornelli. Infuria la rissa. Spinte urla grugni sporchi, davanti al gabbiotto in cui si sono asserragliati i bigliettai, un plotone di militari viene alle mani con la mandria di ceffi. Da una parte le divise dell’esercito, dall’altra quelle delle Gang. Nel mezzo di quel caos, un nugolo di disperati saltano di netto i tornelli. Terza generazione di Latinos, credo. Poco distante, due tristi figuri fissano quei provetti atleti con odio sprezzante. Loro sanno come odiare di santa ragione tra genti e bestie diverse. Non hanno troppi sofismi per il cervello. Tagliarli il naso e le mani, ecco cosa farà il califfato lombardo non appena ne avrà l’occasione. Lo farà pubblicamente, non distante da qui, in Piazza del Domm, sotto il giardino pensile di palme e banani che la LightSmile, ha donato lo scorso anno alla città.

https://www.facebook.com/Exitinfiamme/

Lascia un commento

Archiviato in LaRecherche.it, letteratura, Luigi Balocchi, recensione, romanzo, Uncategorized

Recensione a “Versi Pelle” di Luigi Scala su LaRecherche.it

Recensione della settimana sul sito LaRecherche.it al libro d’esordio del poeta Luigi Scala (Libreria Editrice Psiche, 2019) dal titolo “Versi Pelle“.

Dalla nota di lettura di Fabrizio Bregoli:

“Versi Pelle” è la prima raccolta poetica edita del giovane autore Luigi Scala, classe 1984. Come testimoniato dalla prefazione di Tomaso Kemeny e ribadito nella postfazione di Chicca Morone, Scala fa riferimento al movimento poetico del mitomodernismo fondato dallo stesso Kemeny, insieme a Giuseppe Conte e Stefano Zecchi, nel 1994, anno del manifesto che rivendica il diritto di cittadinanza, nella contemporaneità, alla Bellezza come strumento necessario a una rinascita etica, all’insegna del ruolo eroico, eretico ed erotico della poesia che va riscoperto nella valenza universale del mito, nella ricostituzione del rapporto originario fra uomo e mondo. […]

Crediamo che questa scrittura risulti più convincente dove, deposta la corazza protettiva della lingua iper-letteraria e i temi della tradizione, si affida a una vena più ironica, a tratti tagliente e sarcastica, quando denuncia “quell’amore indifferente / comprato a tranci o a pacchetti / nel mercato del consumo del niente” o la “nostra società infartuata” o le “bocche avvilenti” nel “magma del lessico quotidiano”. Questo trova conferma anche nella parte centrale del libro dove si accampa una sorta di canzoniere, a tratti paradossale e parodico, quasi un gioco surreale di schermaglie, ricatti, disillusioni […]

C’è quindi da sperare che, nella consapevolezza di questa prima prova senz’altro positiva, Luigi Scala possa dare sempre più sviluppo e corpo a questa sua vena dissacrante, radical-chic, ironicamente saputa (ma mai supponente), base di una scrittura che, come si richiede a ogni poeta, lo possa sempre più rendere interprete consapevole del suo tempo, capace di restituire al lettore lo “stupore del mondo”.

La recensione completa è disponibile sul sito LaRecherche.it

Lascia un commento

Archiviato in LaRecherche.it, Libreria Editrice Psiche, Luigi Scala, mitomodernismo, Poesia, poetry, recensione, Uncategorized

Premio Letterario “Il Giardino di Babuk”

Fino al 15 Gennaio 2020 è possibile partecipare al Premio Letterario “Il Giardino di Babuk – Proust en Italie” VI Edizione 2020, a cura della Rivista Letteraria Libera e dell’associazione culturale La Recherche.it.

Consiglio il premio a tutti i lettori del blog perché gratuito, per la serietà della organizzazione e della giuria, per l’indipendenza, per la correttezza nella valutazione degli elaborati (che avviene in forma rigorosamente anonima).

Il Premio è patrocinato da WikiPoesia – Enciclopedia Poetica on-line.

Potete trovare il bando al seguente link:

https://www.larecherche.it/public/premio/bando/bando_premio_larecherche_2020.pdf

Questa la pagina del premio:

https://www.larecherche.it/premio.asp

Commenti disabilitati su Premio Letterario “Il Giardino di Babuk”

Archiviato in LaRecherche.it

Incontro con la poesia di Sergio Gallo e Fabrizio Bregoli

Sabato 30 novembre 2019 dalle ore 17:30 alle 19:00 .

Via Bessarione, 34, 20139 Milano MI, Italia.

Evento poetico organizzato e a cura di Alessandra Paganardi: Il 30 novembre ascolteremo nello studio di via Bessarione 34 “le voci di due autori che hanno fatto dell’esattezza poetica la chiave di volta privilegiata per una nuova “pietas” verso il mondo”, scrive Alessandra Paganardi.

“Poesia, etica, scienza” a confronto.

Vi aspettiamo nello studio di via Bessarione 34 Milano, primo piano scala a sinistra guardando il rinascente bananino, citofono AP, il 30 novembre alle 17.30.

https://www.facebook.com/events/1307802756058108/

Con l’occasione ripropongo la recensione a “Becco di lepre” (puntoacapo, 2018) di Sergio Gallo, nota di lettura che potete leggere sul sito La Recherche.

Commenti disabilitati su Incontro con la poesia di Sergio Gallo e Fabrizio Bregoli

Archiviato in Alessandra Paganardi, Fabrizio Bregoli, LaRecherche.it, letteratura, Lettura poetica, Poesia, poetry, Sergio Gallo