Benedetto il secolo

Da “Il senso della neve” (puntoacapo, 2016)

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Anima-li in libertà

Evento benefico che si terrà a Torino il prossimo Sabato 13 Aprile alle ore 16,30 presso la Biblioteca nazionale.

Poeti, attori, musicisti, imprenditori e manager uniti insieme per la solidarietà, in uno spettacolo di musica, poesie e filastrocche gioiose dedicate ai nostri cari amici, gli animali.

Parteciperò leggendo una poesia inedita dedicata al bradipo tridattilo con cui ho fatto la conoscenza qualche anno fa al Parco Natura Viva di Bussolengo.

Spettacolo patrocinato dalla associazione culturale Il Mondo delle Idee e dalla Gran Loggia d’Italia

http://www.bdtorino.eu/sito/articolo.php?id=32561

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Fabrizio Bregoli – Annamaria Ferramosca. Andare per salti. Una recensione

Lettera da un “compagno di stranitudine” ad Annamaria Ferramosca

Inverso - Giornale di poesia

Cara Annamaria,
ho letto (e riletto) il tuo ultimo libro “Andare per salti” (Arcipelago Itaca) con attenzione e mi permetto di inviarti questo scritto, spero non troppo deformante rispetto all’intento della tua poesia, e scelgo una strada alternativa rispetto ad una più formale nota di lettura o recensione, ossia quella della lettera come terreno comune di condivisione, terra franca in cui coltivare il condiviso seme della poesia. Considera queste righe solo come poche (ma autentiche) parole di incoraggiamento scritte da un “compagno di stranitudine” che si avvicina ad un testo denso, convincente, ricco di sollecitazioni centripete se per fulcro della poesia si può intendere l’uomo nella sua ambigua centralità di “misura di tutte le cose” che la tua poesia fermamente e recisamente vuole smascherare come illusoria. Bisogna essere attenti, come ci ricordi, sapere ascoltare “un chiamarsi tra loro – pianissimo – delle cose”, quel miracolo della poesia, trasmesso di secolo…

View original post 714 altre parole

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Video-intervista su “Zero al quoto” sul sito della Associazione Culturale “Orizzonte Atlantico”

La video-intervista sopra riportata è stata pubblicata sul sito Internet dell’Associazione Culturale Orizzonte Atlantico.

https://www.orizzonteatlantico.it/it-2018-fabrizio-bregoli

Come riportato sul sito, Orizzonte Atlantico è un’associazione culturale italiana apolitica e senza fine di lucro.

Riconoscendo il ruolo centrale della creazione letteraria come espressione di identitàesperienze e visioni del mondo al contempo individuali e collettive, promuove la proiezione internazionale di letterature contemporanee e l’incontro libero e liberale fra scrittori di differenti nazionalità e culture come mezzo per favorire una multiculturalità sostenibile.

Orizzonte Atlantico indice con cadenza annuale il Premio Letterario Internazionale Indipendente con le sezioni per poesia e narrativa internazionale, sia edita sia inedita, in lingua italiana, francese o spagnola.

Zero al quoto è risultato vincitore del Premio per la Poesia Edita per l’anno 2018.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ISTANTANEE- Anna Maria Farabbi: Ancora sull’opera di Paolo Gera “Poesie per Recaptcha”

Ancora su Poesie per Recaptcha di Paolo Gera

CARTESENSIBILI

 haneul kim 

.

Non mi bastava fare un commento al saggio di Milena Nicolini. Anche se partecipare attivamente con la propria scrittura, motivando il proprio punto di vista condividendo o meno, è utile per significare l’opportunità della rete, per dare polpa alla sua volatilità, per incarnare una soggettività leggente. In questo senso la redazione di Carte Sensibili auspica sempre che i lettori e le lettrici, propongano la loro impronta nei commenti.  

Come sempre al saggio di Milena Nicolini non si può aggiungere una goccia d’inchiostro, tanto la sua analisi entra nelle pieghe dell’opera tenendo costantemente presente tutta la creazione dell’artista. Tuttavia, vorrei aggiungere qui alcune sostanze di riflessioni suscitate dal mio incontro con Recaptcha.

Ricordiamoci quando Arthur Rimbaud salì su un tavolo di caffè a Parigi facendo pipi addosso a certi poeti letterati, che leggevano tra loro le proprie poesie. Irriverente, irruente, eretico, fiero della sua anarchia e consapevole…

View original post 342 altre parole

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Elena Cattaneo, La cuticola del seme

Un inedito dell’amica Elena Cattaneo

Poesia Ultracontemporanea

La cuticola del seme
si tende,
si gonfia,
esplode.
In quel momento di rottura
fragile
il nuovo germoglio si mostra.
Nella morte la vita si nutre.
Di sola vita si avvizzisce.

Ci si interroga sulla giusta
sopravvivenza.
Si pesa quanto cuore impacchettare per non perdersi
nel troppo offrire.

Non c’è peso, non esiste misura.
Non c’è un grado di putrescenza del sé.
Si muore calcati nella terra grassa,
senza sapere del domani, gli occhi bassi.

Il tenero germoglio verde ci mangia torturandoci le membra.
Non possiamo sapere il domani.
Acqua, vento, sole e neve.

Nel tempo percepiamo un fuscello di noi.

Basta quello.

(Da Il dolore un verso dopo, puntoacapo 2016)

View original post

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Ai più umili organi

Un ricordo da “Il senso della neve” (puntoacapo, 2016)

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized