Il lago e la luce: appunti su “Le rivelazioni d’acqua” di Camilla Ziglia

Originally posted on DI SESTA E DI SETTIMA GRANDEZZA – Avvistamenti di poesia:
Camilla Ziglia, Rivelazioni d’acqua, puntoacapo, 2021. Prefazione di Ivan Fedeli Sono panorami esteriori ed interiori, quelli di Camilla Ziglia, alla sua opera d’esordio, che sposano un’attenta misura tra ombra e chiarità, con esplorazioni condotte sul filo dell’iperletterarietà o, quantomeno, di un forte…

Storie di confine di Elena Feresin (puntoacapo, 2021)

Elena Feresin, si legge in quarta di copertina, è avvocato di professione e vanta corpose pubblicazioni di testi in ambito giuridico, ma è esordiente assoluta dal punto di vista letterario. E sceglie di entrare in scena con questa raccolta di micro-racconti, spesso brevissimi, alcuni capaci di risolversi in una singola pagina, racconti che propone, nellaContinua a leggere “Storie di confine di Elena Feresin (puntoacapo, 2021)”

Giorno x giorno amore: Fabrizio Bregoli – su “Il sasso nello stagno”

Originally posted on Il sasso nello stagno di AnGre:
L’AMORE AL TEMPO DEI PÒKEMON . – Il segreto è trattenere, riavvolgere in una bolla evanescente, un fiato appena un po’ più lieve d’un rammarico – poco più oltre stentava un fischio cupo uno scompiglio tenero, d’estate. Mi chiedi se sia amore tutto questo o solo…

Recensione a “Il tremore degli anni” di Filippo Ravizza

Sul lit-blog Laboratori Poesia trovate oggi la nota di lettura a “Il tremore degli anni” (puntoacapo – 2020), il più recente lavoro di Filippo Ravizza. Dalla nota di lettura: “Filippo Ravizza torna dopo tre anni dal precedente La coscienza del tempo” (La Vita Felice, 2017), preceduto alla stessa cadenza temporale da Nel secolo fragile (La Vita Felice, 2014),Continua a leggere “Recensione a “Il tremore degli anni” di Filippo Ravizza”

“Complicazioni di altra natura” di Gianni Marcantoni- nota di lettura di Rita Bompadre

Oggi ospitiamo una nuova nota di lettura scritta da Rita Bompadre che riportiamo di seguito. “Complicazioni di altra natura” di Gianni Marcantoni (puntoacapo Editrice – Collezione Letteraria, 2020) è una trasparente diagnosi della poesia contemporanea, una leale interpretazione analitica che osserva e presagisce le contrarietà impreviste della vita, gli ostacoli di ogni esperienza, riconoscendo all’altruisticaContinua a leggere ““Complicazioni di altra natura” di Gianni Marcantoni- nota di lettura di Rita Bompadre”

Gianfranco Isetta su Poeti Oggi

Il tema della precarietà dell’esistenza, dell’irriducibile passare del tempo e, con esso, della vita che ci è concessa, è da sempre tema cardine della poesia. Se si aggiunge poi l’associazione di questo concetto al naturale succedersi delle stagioni, bene rappresentato dalla similitudine delle foglie, ricadiamo nell’ambito di una serie di riferimenti letterari molto noti: bastiContinua a leggere “Gianfranco Isetta su Poeti Oggi”

Su “La crepa madre” di Carlo Tosetti (Pietre Vive – 2020)

Su Almanacco Punto, rivista di poesia a cura di puntoacapo, è stata pubblicata la recensione a “La crepa madre” di Carlo Tosetti (Pietre Vive, 2020). Scrivo nella nota di lettura: “Riferendoci alla analisi condotta da Guido Mazzoni (“Sulla poesia moderna”, Il Mulino, 2005), se lo “spazio della poesia moderna”, ossia il suo dominio nella accezioneContinua a leggere “Su “La crepa madre” di Carlo Tosetti (Pietre Vive – 2020)”

Su “Partenze e promesse. Presagi” di Alfredo Rienzi (puntoacapo – 2019)

La poesia di Alfredo Rienzi, capace di distinguersi in tutto il suo percorso poetico per l’assoluta originalità e in non-allineamento dei suoi versi ad alcuna moda o tendenza, è tutta tesa a un esercizio di sezionamento e scansione microscopica della parola, perché possa essere condotta sulla soglia di una rivelazione che è sempre sospesa fraContinua a leggere “Su “Partenze e promesse. Presagi” di Alfredo Rienzi (puntoacapo – 2019)”

Su “La regola dell’orizzonte” di Alessandra Paganardi (puntoacapo – 2019)

La poesia di Alessandra Paganardi, come testimonia il titolo del libro che è desunto dal linguaggio della fotografia, è uno sguardo attento e partecipe sul mondo, consapevole che “tutti i posti sono ovunque” e quindi fare poesia è innanzitutto un addestramento dello sguardo, perché possa scalfire la superficie e penetrare il senso delle cose. QuestoContinua a leggere “Su “La regola dell’orizzonte” di Alessandra Paganardi (puntoacapo – 2019)”

Sergio Gallo su “Zero al quoto”

Il blog “Punto – Almanacco di poesia” ripropone la nota di lettura scritta da Sergio Gallo su “Zero al quoto” (puntoacapo, 2018). Dice Sergio Gallo: “Normale che il dirompente effetto sorpresa e di novità de Il senso della neve, libro pluripremiato e meritatamente fortunato, sia un po’ diminuito nella nuova raccolta di Fabrizio Bregoli, ZeroContinua a leggere “Sergio Gallo su “Zero al quoto””