Archivi categoria: Zero al quoto

Zero al quoto di Fabrizio Bregoli letto da Angela Greco

Recensione di Angela Greco a “Zero al quoto”

Il sasso nello stagno di AnGre

Zero al quoto di Fabrizio Bregoli letto da Angela Greco

Si apprende dal vocabolario che in aritmetica, “quoto” è il quoziente esatto, senza il resto, e l’espressione utilizzata nel titolo – zero al quoto – indica una potenza con base zero elevata a zero, ossia qualcosa di impossibile da risolvere, che, al di là dei dibattiti tra addetti ai lavori numerici (a cui pure l’autore, laureato con lode in Ingegneria Elettronica, con buona probabilità è avvezzo), sconfinando in problemi di ben altra natura da quelli meramente matematici, giustifica la materia sottesa al titolo stesso, la poesia. Tralasciando le peripezie di pensiero con cui Fabrizio Bregoli dà il benvenuto al lettore della sua opera, Zero al quoto (Puntoacapo Editrice, 2018), per i profani in matematica come me, quello zero, di cui, appunto, nel titolo, attrae, affascina e, dopo aver letto l’impegnativa prefazione Vincenzo Guarracino – il quale pure…

View original post 1.760 altre parole

Lascia un commento

Archiviato in Angela Greco, Il sasso nello stagno, Poesia, poetry, recensione, Zero al quoto, zeroalquoto

Su “La macchina sognante”

Una selezione di poesie tratte dalle pubblicazioni più recenti e un inedito

http://www.lamacchinasognante.com/benedetto-il-secolo-e-altre-poesie-di-fabrizio-bregoli/

Grazie alla macchinista Pina Piccolo

Lascia un commento

Archiviato in Il senso della neve, inedito, Pina Piccolo, Poesia, poetry, Zero al quoto, zeroalquoto

Ostello degli inguaribili

da “Zero al quoto” (puntoacapo, 2018)

2 commenti

Archiviato in Fabrizio Bregoli, Poesia, Zero al quoto

Zero al quoto, Fabrizio Bregoli, Puntoacapo Editrice [Recensione] :: LaRecherche.it

Una nuova recensione a “Zero al quoto” a cura di Gian Piero Stefanoni, con l’attenzione critica che lo contraddistingue.

Zero al quoto, Fabrizio Bregoli, Puntoacapo Editrice [Recensione] :: LaRecherche.it

Lascia un commento

Archiviato in Fabrizio Bregoli, recensione, Zero al quoto

Di certa pruderie che non sospetti

da Zero al quoto (puntoacapo, 2018)

Commenti disabilitati su Di certa pruderie che non sospetti

Archiviato in Fabrizio Bregoli, Poesia, poetry, Zero al quoto, zeroalquoto

IL TESTIMONE- riflessione di Paolo Gera su una poesia di Fabrizio Bregoli

CARTESENSIBILI

  haneul kim 

Riflessione di Paolo Gera su una poesia di Fabrizio Bregoli, introdotta da una poesia di Piero Marelli

Abito una geografia di nebbia perpetua.
Qui non esiste neppure l’attesa, sono un’orbita sconsolata
che gira e non sa dove vuole andare, completata
da occhi cavi e ininterrotti, perché questo è il solo modo
per dimenticare, l’idea della felicità passata un modo
per mentire a se stessi, nel luogo che non ha fame
né sete, calma in questa quiete che è l’insulto
all’eternità, facce imperiali che qui, come nei musei,
hanno perso il loro naso, bambini sciocchi che hanno ragnatele
come occhiali, una pianura senza vento
dove l’unica cosa d’imparare è il silenzio,
cedendo a una solitudine come ultima ricompensa.

Continuando a credere in quelle parole che hanno bisogno
di misurarsi con gli sguardi prima della loro scomparsa
nei giorni sottili dell’abbandono, mancando il respiro
che era la mia dedizione…

View original post 1.027 altre parole

2 commenti

Archiviato in Paolo Gera, Piero Marelli, Poesia, Zero al quoto

Le case non ci accolgono…

 

Le case non ci accolgono...

 

Da “Zero al quoto” (puntoacapo, 2018)

1 Commento

Archiviato in Fabrizio Bregoli, Poesia, Zero al quoto, zeroalquoto