Premio Rodolfo Valentino 2020/2021 – Tutti i premiati

Il Mondo delle Idee è lieto di annunciare che il premio di poesia “Rodolfo Valentino – Sogni ad occhi aperti” alla sua settima edizione ha ricevuto molti elaborati degni di riconoscimento e pertanto la giuria composta da Giuseppe Conte, Presidente d’onore, da Chicca Morone, presidente, e dai giurati Tomaso Kemeny, Fabrizio Bregoli, Antonio Miredi eContinua a leggere “Premio Rodolfo Valentino 2020/2021 – Tutti i premiati”

Su “La crepa madre” di Carlo Tosetti (Pietre Vive – 2020)

Su Almanacco Punto, rivista di poesia a cura di puntoacapo, è stata pubblicata la recensione a “La crepa madre” di Carlo Tosetti (Pietre Vive, 2020). Scrivo nella nota di lettura: “Riferendoci alla analisi condotta da Guido Mazzoni (“Sulla poesia moderna”, Il Mulino, 2005), se lo “spazio della poesia moderna”, ossia il suo dominio nella accezioneContinua a leggere “Su “La crepa madre” di Carlo Tosetti (Pietre Vive – 2020)”

UN TAGLIO VIVO- Paolo Gera : riflessioni su “La Crepa Madre” di Carlo Tosetti.

Originally posted on CARTESENSIBILI:
rené magritte- la chambre d’écoute (la stanza d’ascolto) . Il primo prosimetro che ho incontrato è stato durante gli anni liceali, la “Vita Nuova” di Dante Alighieri, ma nessun insegnante di Italiano mi diede informazione del vocabolo. Così dunque si denominava un testo letterario che teneva uniti insieme, in maniera più…

Carlo Tosetti, La crepa madre

Originally posted on Poetarum Silva:
? Carlo Tosetti, La Crepa MadreNota di Anna Maria Curci ? La ferita, la piaga, lo squarcio sono varco, frontiera e passaggio a una dimensione nella quale non solo la visione, ma i sensi tutti sono “desti alla parola”. È una constatazione, questa, che, se trova la sua conferma in…

Carlo Tosetti – Matricària

Originally posted on Inverso – Giornale di poesia:
I. Lo dici avvolto d’oblio,ma quel dirigibile– tremulo e grigio,deduco impercetto –vacuo sostavaintorno a Natale,d’istanti pochi,appeso al niente,davanti al balcone, silente. II. Non mi comprastimai l’azzurre gemmee nemmeno l’ippocampo,eppure m’inzuccavoai carretti del porto:lì vendono il turchesee l’odore dei cesti– dei cavallucci secchi –è sintesi d’arido mare. III.…