Poesia a confronto: Strani amori

Ventiseiesimo appuntamento con la rubrica “Poesia a confronto” sul blog “Laboratori Poesia“.

Il tema affrontato oggi è Strani amori, con il confronto fra poesie di Marziale, Bellezza, Mari, Ruffilli.

Non abbiate timore: non è nostra intenzione spacciare testi di canzoni pop per poesia, né Laura Pausini si è decisa a rendere pubblici i suoi versi. Già abbiamo dato a sufficienza con Sandro Bondi, Flavia Vento, Eugenio Scalfari, Sandra Milo (e molti altri che potrei – o dovrei? – dimenticare).

Semplicemente, il tema di oggi è l’amore visto da un’angolazione non convenzionale: in modo ironico, parodico, sarcastico, a seconda dei casi.

Partiamo da un evergreen: Marziale. Nello splendido epigramma proposto, a essere deriso è un amante immotivatamente geloso: la moglie, poco avvenente, non è mai stata desiderata da alcuno; ciò nonostante Ceciliano decide di dotarla di una scorta che ne preservi l’onore, con un esito che è il suo perfetto capovolgimento: “ingens / turba fututorum”!

[…]

Continua sul blog “Laboratori Poesia“:

http://www.laboratoripoesia.it/poesia-a-confronto-strani-amori/

Tratto da Youtube (https://www.youtube.com/watch?v=JIrm0dHbCDU)

MARCO VALERIO MARZIALE

(38 o 41-104 d.c.)

I, 73.

Nullus in urbe fuit tota qui tangere vellet

Uxorem gratis, Caeciliane, tuam,

dum licuit: sed nunc positis custodibus ingens

turba fututorum est: ingeniosus homo es.

I, 73.

Non c’era nessuno, in tutta la città, che volesse

toccare tua moglie gratis, Ceciliano,

quando si poteva: ma ora che l’hai messa sotto custodia

s’è fatta un’intera collezione di escort:

sei davvero un uomo ingegnoso!

(traduzione di Fabrizio Bregoli)

Photo by Snapwire on Pexels.com

L’appuntamento con “Poesia a confronto” è a martedì prossimo.

Per consultare l’elenco di tutte le uscite del martedì della rubrica Poesia a confronto accedere al link.

Pubblicato da Fabrizio Bregoli

Fabrizio Bregoli, nato nel bresciano, risiede da vent’anni in Brianza. Laureato con lode in Ingegneria Elettronica, lavora nel settore delle telecomunicazioni. Ha pubblicato le raccolte di poesia: “Cronache provvisorie (VJ, 2015), “Il senso della neve” (puntoacapo, 2016), “Zero al quoto” (puntoacapo, 2018), “Notizie da Patmos” (La Vita Felice, 2019). Ha inoltre realizzato per i tipi di Pulcinoelefante il libriccino d’arte “Grandi poeti” (2012) e per la collana Fiori di Torchio la plaquette “Onora il padre” (Serégn de la memoria, 2019). Sue opere sono incluse in “Lezioni di Poesia” (Arcipelago, 2015) a cura di Tomaso Kemeny e in “iPoet Lunario in Versi 2018” (Lietocolle, 2018), sulle riviste “Il Segnale”, “Atelier”, “Alla Bottega”, “Le voci della luna”, “Il Foglio Clandestino”, “Frequenze poetiche” e in numerose antologie e blog di poesia. È fra gli autori aderenti e censiti sul sito Italian Poetry, nato per la diffusione della poesia italiana nel mondo. Gli sono stati assegnati numerosi premi fra i quali: per la poesia inedita, i Premi “San Domenichino”, “Il Giardino di Babuk”, “Giovanni Descalzo”, “Dante d’Oro” dell’Università Bocconi di Milano, il “Premio della Stampa” al Città di Acqui Terme; per la poesia edita i Premi “Guido Gozzano”, “Rodolfo Valentino”, “Città di Umbertide” e il “Premio Letterario Internazionale Indipendente”. È stato inoltre finalista ai Premi Caput Gauri, Lorenzo Montano e Bologna in Lettere. Sulla sua poesia hanno scritto Tomaso Kemeny, Giuseppe Conte, Ivan Fedeli, Mauro Ferrari, Piero Marelli, Vincenzo Guarracino, Corrado Bagnoli, Sebastiano Aglieco, Paolo Gera, Sergio Gallo, Stefano Vitale, Eleonora Rimolo, Pierangela Rossi, Enea Roversi, e molti altri. Collabora come recensore con il sito “Larecherche.it”, con la pagina Facebook “Poeti Oggi” e fa parte della redazione di Laboratori Poesia per cui cura la rubrica “Poesia a confronto”.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: