Francesco Gallina, La varicella

Ospitiamo una bella poesia, estremamente originale, dell’amico Francesco Gallina.

Poesia Ultracontemporanea

Fiorì sul caro viso
un prato di corniole, che a dirla
così sembra un idillio, una bella
poesiola d’autore
ma è una varicella: la vescicola
è la palude del male, l’orrore
nascosto dentro una ciliegia di Vignola
viola, purulenta piscia fuori un afrore
di marcio di rudo di trash: il rash
cutaneo evolve sull’addome
sul torace dentro il naso le mucose
sulla zona genitale un martirio
un prurito un groviglio
di piaghe sulla pelle
che a Montpellier
vorresti andare a pregare
San Rocco, ma il tuo è solo un delirio
la conversione di Rodrigo
dopo l’eruzione del Vesuvio
la piantagione di bubblewrap sull’epitelio
che ti diverti a scoppiare una ad una
prima di uscire fuori nuovo insetto
dall’imballaggio crostoso, dall’exuvia
che si stacca e tenace si dismala

(Inedito)

View original post

Lascia un commento

Archiviato in Francesco Gallina, Poesia, Poesia Ultracontemporanea, poetry, Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.