Gioielli Rubati 13: Giuseppe La Mura – Fabrizio Bregoli – Mario Benedetti – Stefano Guglielmin – Maria Di Lanno – Donatella Pezzino – Chiara Marinoni – Franco Bonvini.

almerighi

(senza titolo)

Le emozioni all’alba
Sono confuse
Giacciono
Come ciottoli sparsi nell’anima
Dopo una mareggiata improvvisa e notturna.
Resti così a pensarci
Prima di aprire gli occhi
Sembri smarrita nella nebbia.
Allora stai ancora a letto al caldo
Ti copri un altro pò delle poche certezze
E aspetti che il mar dentro di te si plachi
E lasci i ciottoli nudi
Ad indicarti un nuovo cammino
Prima di iniziare a sognare
a occhi aperti

di Giuseppe La Mura, qui
https://giuseppelamura.wordpress.com/2018/11/19/17261/

*

ACCIAIO

Vi indugia ancora, icona prigioniera
nell’intarsio d’oro della sua tavola,
dita indiscrete a gravare la soma
d’imposta immobilità. È sempre lui,
quel mondo già dato troppo per certo
quell’emanazione d’un sé corporeo
in cui accorta od incosciente intridersi.
Quella miscela spuria di ioni ed atomi
l’aria, più di tutto le manca,
lei che da anni nel polmone d’acciaio
ne inala ne esala quel lavorio
di vento sulla pelle

View original post 699 altre parole

Commenti disabilitati su Gioielli Rubati 13: Giuseppe La Mura – Fabrizio Bregoli – Mario Benedetti – Stefano Guglielmin – Maria Di Lanno – Donatella Pezzino – Chiara Marinoni – Franco Bonvini.

Archiviato in Uncategorized

I commenti sono chiusi.