Dispacci dalla zona rossa (2): Giuseppe Conte

Versi di resistenza e di speranza dalla zona rossa… 3. Sono esausto, sono ferito, maneppure così sarà finita, mare,te lo assicuro, per quanto potròscriverò ancora su di una mattinacome quella che sul parabrezzadella mia auto, fuori da un parcheggiodell’aeroporto di Nizza,mi sei venuto immenso in corsa incontrosolcato da soffi di ventosimile a un mantello dellaContinua a leggere “Dispacci dalla zona rossa (2): Giuseppe Conte”