Su “In che luce cadranno” di Gabriele Galloni

Sono passati più di due anni da questa recensione apparsa sulla rivista on-line La Recherche; era il 7 Settembre 2018, sembrano secoli oggi. Parole che rilette assumono una luce nuova. Addio Gabriele e grazie per la tua poesia: quella resta. “Eleggere a tema di una silloge poetica il mondo dei morti, visto come una comunitàContinua a leggere “Su “In che luce cadranno” di Gabriele Galloni”

Poesie di Olimpia Buonpastore dalla raccolta inedita “Corpo di mamma”

Originally posted on Poetarum Silva:
12345 123451 Mia madre se la litigano i cani. Giocano a simularle con la bava gli umori vaginali e può succedere che qualcuno tra loro abbia mascella più forte e che mia madre così pianga e squirti da rizzare a tutti il pelo. I cani affollano mia madre in ogni…

La lunga notte della poesia

Originally posted on Inverso – Giornale di poesia:
Una veglia. Chiunque si occupi di poesia, in Italia, ha vissuto ieri la propria notte più lunga: Gabriele Galloni è morto. Qualcuno ha scritto che la poesia ha perso parte del proprio futuro. È vero, indubbiamente. È il tempo del dolore, questo – ma è anche il…

Luca Bresciani – Poesie da “Linea di galleggiamento”

Originally posted on Inverso – Giornale di poesia:
Camminando si scorge talvoltaun mazzo di chiavi sollevato da terracome se dai portoni serratinascesse la cecità degli uomini. Poca altezza basta al soccorsoscegliendo la soglia di un murettoper dirti: credo ancora a un’alleanzae sono tue le mie ginocchia. * Il corpo si costituisceotto ore a nottee la…

Fabrizio Bregoli – Inediti da “Notizie da Patmos”

Originally posted on Inverso – Giornale di poesia:
Inediti tratti dalla silloge “Notizie da Patmos” di prossima pubblicazione per i tipi de “La Vita Felice”, nella collana “Le voci italiane” ISTRUZIONI ALCHEMICHE PER IL COMPOSTAGGIO Raccogliere e impilare sfalci d’erba, gusci di noci, fondi di caffè filtri del tè, ossa, altre immondizie buone. Rivoltare due…

Cinque racconti da “Sonno giapponese” (Italic Pequod 2019) di Gabriele Galloni

Originally posted on Poetarum Silva:
? 4 Non c’è molto da raccontare. Si dice che morì contemplando un piccolo Guttuso; poco più di uno schizzo appuntato a mano libera dall’amico lontano. Aveva esaurito ogni possibile combinazione di parole all’interno di quel sistema crudele che è l’endecasillabo. Le parole da noi amate hanno un limite: sono…