Hugh Selwyn Mauberley di Ezra Pound – seconda puntata

Continua su Laboratori Poesia il lavoro di traduzione da “Hugh Selwyn Mauberley” di Ezra Pound, con l’intento di confrontarsi con l’opera di questo grande scrittore, nell’ottica della discussione e del confronto critico.

Potete trovare i testi sul sito al link seguente

http://www.laboratoripoesia.it/ezra-pound-usa-engita-2/

Un estratto da “Mr. Nixon”

Nella cabina color oro crema del suo yacht a vapore
Mr. Nixon mi istruì gentilmente su come avere successo con il minore
rischio di perder tempo. «Tieni in debita
considerazione il recensore.
 
Ero povero come te;
all’inizio ottenni, ovviamente,
un anticipo sui diritti, cinquanta, per cominciare», disse Mr. Nixon,
«fai come me e accapàrrati una rubrica sui giornali,
anche se dovrai lavorare gratis.
 
Recensori oliati a dovere. Per passare da cinquanta a trecento
mi ci vollero diciotto mesi appena;
l’osso più duro da spezzare
fu il Dottor Dundas.
 
Non citai mai nessuno se non con l’intento
di vendere i miei lavori.
La dritta è quella buona, perché la letteratura
non dà a nessuno sinecura.

[…]

(traduzione da Ezra Pound, Hugh Selwyn Mauberley – 1920)

Continua su Laboratori Poesia

http://www.laboratoripoesia.it/ezra-pound-usa-engita-2/

Il testo in lingua originale su “Poetry Foundation”

https://www.poetryfoundation.org/poems/44915/hugh-selwyn-mauberley-part-i

Commenti disabilitati su Hugh Selwyn Mauberley di Ezra Pound – seconda puntata

Archiviato in Ezra Pound, Fabrizio Bregoli, Laboratori Poesia, Poesia, poetry, traduzione, Uncategorized

I commenti sono chiusi.