Limski Kanal

Appena a lato, nella stretta cortina di rocce e tronchi, sotto la strada affollata di auto al sole, la rena umida la riva all’ombra, la baracca, gabbie incrostate di sale e silenzio, gusci ammonticchiati di mitili ed ostriche lezzo di scaglie, di legno fradicio, d’oblio. Qui non giungono i passi dei turisti, scansano il recessoContinua a leggere “Limski Kanal”

La poesia metasimbolica di Raffaela Fazio

Originally posted on CRITICA IMPURA:
Di SONIA CAPOROSSI * Per Cassirer, la “funzione simbolica” fondamentale del linguaggio è quella sottesa alla capacità di sintetizzare la molteplicità del reale attraverso attività umane come il mito e la conoscenza razionale. Se concepiamo normalmente il simbolo come un significante che esprime un significato concettuale ad esso diverso eppure…

Emilia Barbato, Nature reversibili. Nota di Giorgio Galli

Originally posted on Poetarum Silva:
? Emilia Barbato, Nature reversibili, LietoColle 2019 È una pace malinconica la sera, la luna nuova si allunga sul colonnato con passo d’uomo e rami nudi, pensi alle dita nodose di un Dio padre posto al centro del portico e a figure grottesche guardando l’ombra dei palmizi, è un edificio…

“Gallo Rosso” di Antonella Jacoli (Ladolfi, 2019)

Antonella Jacoli sceglie proprio l’archè eracliteo, questo logos vivo, come immaginario simbolico di riferimento – il gallo rosso del titolo di questo suo nuovo libro – rappresentato in primis come motore di rovina e distruzione (e insieme tuttavia palingenesi necessaria) a materializzazione di un ordine naturale sovvertito che trova nella guerra la sua forma piùContinua a leggere ““Gallo Rosso” di Antonella Jacoli (Ladolfi, 2019)”

Cinque racconti da “Sonno giapponese” (Italic Pequod 2019) di Gabriele Galloni

Originally posted on Poetarum Silva:
? 4 Non c’è molto da raccontare. Si dice che morì contemplando un piccolo Guttuso; poco più di uno schizzo appuntato a mano libera dall’amico lontano. Aveva esaurito ogni possibile combinazione di parole all’interno di quel sistema crudele che è l’endecasillabo. Le parole da noi amate hanno un limite: sono…

Francesco Sassetto

Originally posted on il giardino dei poeti:
? “La poesia di Francesco Sassetto è la testimonianza di una strenua resistenza al dilavamento interiore umano reso dall’assunzione abitudinaria di un mondo che s’impone per gelida grettezza, paradosso, ingiustizia. Attraverso la parola, l’autore, dona voce a un campionamento rilevato in campo quotidiano, fatto di lotta per la…

Recensione a “Fiori Estinti” di Mattia Tarantino

https://www.sololibri.net/Fiori-estinti-Tarantino.html Leggere la poesia di Mattia Tarantino significa trasferirsi in una prospettiva che esula completamente dalla percezione consueta della realtà (e quindi da certo minimalismo poetico-prosastico di poesia delle piccole cose o della quotidianità scelta a emblema di un mondo). Detto in altri termini, comporta confrontarsi con una parola dalla matrice oracolare, che permette di ascrivereContinua a leggere “Recensione a “Fiori Estinti” di Mattia Tarantino”